La Germania e gli ultimi passaggi delle riaperture

Prenzlauer Berg, la zona Kollwitzplatz con tanti bar e passeggio

Come aveva detto qualche giorno fa il sindaco di Berlino: “Si inizia a vedere la luce in fondo al tunnel”.

Ed è proprio così, dopo l’ultimo lockdown (in cui non si e’ mai fermato il mondo delle imprese, a parte settore turismo e cultura) iniziato a dicembre siamo passati al “Freno di emergenza” che sarà in vigore fino a fine giugno 2021.

In cosa consiste il “Freno di Emergenza”?

Sostanzialmente si tiene conto del parametro 100 contagi ogni 100 mila abitanti, controllato ogni due settimane. Se i contagi superano i 100 verranno subito predisposte limitazioni e chiusure. Se i contagi scendono sotto i 100 si procede ad aperture e allentamenti delle restrizioni.

Attualmente a Berlino a 28,7 contagi ogni 100 mila abitanti e continua a scendere. Oltre il 43% dei berlinesi ha ricevuto la prima dose di vaccino e poco più del 19% ha ricevuto anche la seconda dose. Il fattore di riproduzione scende ed è a oggi 0,84. Aggiornamento al 17 giugno: l’incidenza dei contagi ogni 100 mila abitanti e’ scesa a 10,7. Il 49,4 % dei berlinesi ha ricevuto la prima dose di vaccino e il 26,2% anche la seconda.

Siamo alle porte delle vacanze estive e la voglia di (finalmente!) tornare a viaggiare è davvero tanta.

E non importa se dovremmo attenerci a qualche regola in più rispetto al periodo pre-pandemia, alla fine sono davvero piccole cose paragonate al non potersi proprio spostare.

Se stai decidendo di visitare Berlino, sono sicura che queste informazioni aggiornate, ti saranno di aiuto.

È comunque abbastanza ovvio che si procederà sempre più nella direzione di riaperture e graduale alleggerimento delle restrizioni.

Una cosa importante che devi tenere presente anche ora che la situazione sta migliorando e rapidamente, quando ti accingerai ad effettuare un viaggio controlla sempre siti ufficiali (lanciare quesiti sul web, spesso è causa di maggiore confusione e malintesi):

Le regole Covid a Berlino aggiornate:

Panorama Berlino antica dal fiume Sprea

Foto von Cristian Salinas Cisternas von Pexels

  • Entrare in Germania:

Da metà maggio non è più necessaria la quarantena di 5 giorni seguita da un test antigenico quando si entra in Germania.

Resta l’obbligo di presentare un test antigenico negativo non più vecchio di 48 ore (o test PCR non più vecchio di 72 ore) oppure la documentazione di vaccinazione completa oppure di guarigione.

Test Antigenico: il test non deve avere più di 48 ore. Per entrare nei negozi e supermercati non e’ richiesto.

Vaccinazione: le persone vaccinate devono mostrare la loro carta di vaccinazione o un documento simile che dimostri che sono state completamente vaccinate da almeno 14 giorni.

Guarigione: le persone che sono guarite devono avere un risultato positivo del test PCR. Il test deve avere almeno 28 giorni e non più di sei mesi. Dopo sei mesi, tuttavia, lo stato di persona guarita decade, il che significa che da questo momento in poi è necessario un risultato negativo del test o la vaccinazione.

Attualmente in Germania la mascherina non si mette all’aperto bensì nei luoghi al chiuso con le dovute eccezioni, ad esempio, quando ci si siede al ristorante.

Le mascherine in uso sono le FFP2 o KN95. I bambini fino ai 14 anni possono utilizzare la mascherina chirurgica.

  • Incontri all’aperto:

Si possono incontrare all’aperto massimo 10 persone provenienti da massimo 5 differenti nuclei abitativi. Nel conteggio sono esclusi i bambini fino a 14 anni. Questo vuol dire che sarà’ possibile riprendere le attività’ di visite guidate in città’.

  • Ristoranti e Kneipen (bar):

Tavoli all’aperto: non c’è bisogno di portare test antigenico negativo o prova di vaccinazione completa o guarigione. Al tavolo massimo 10 persone fino a 5 differenti nuclei abitativi. I bambini fino a 14 anni non rientrano nel conteggio.

Tavoli al chiuso: è obbligatorio portare test antigenico negativo fatto massimo 48 ore prima oppure la documentazione di avvenuta guarigione oppure di vaccinazione completa. Al tavolo massimo 6 persone fino a 3 differenti nuclei abitativi. I bambini fino a 14 anni non rientrano nel conteggio.

Alla entrata di ogni locale ti sarà richiesto di rilasciare i tuoi dati che serviranno per il tracciamento.

Gli alcolici possono essere serviti fino alle 24. Aggiornamento:Dal 18 giugno cade questo divieto.

  • Negozi e mercatini:

Per accendervi non c’è bisogno ne’ test ne’ di documentazione di vaccinazione o guarigione. Resta l’obbligo di indossare la mascherina.

  • Eventi all’aperto :

Possono svolgersi eventi all’aperto con un massimo di 500 persone. Dai 250 partecipanti in su verranno richiesti test antigenico negativo oppure documentazione di vaccinazione completa oppure guarigione. Aggiornamento: dal 18 giugno il numero massimo di partecipanti passa a 1000 persone. Resta l’obbligo di test dai 250 partecipanti in su.

  • Eventi e luoghi al chiuso:

Gli eventi al chiuso sono permessi fino a 100 persone. Il test è obbligatorio  dagli 11 partecipanti in su. Questo vale anche per i cinema, teatri e sale da concerto. Aggiornamento: il numero massimo di partecipanti si alza a 250. Dai 20 partecipanti in poi c’e’ l’obbligo di presentare un test negativo. Sono nuovamente permesse feste e fiere popolari.

Per i musei, le gallerie e i memoriali si potrà accedere, in alcuni casi, senza test o documentazione di vaccinazione o guarigione mentre in altri verra’ richiesta questa documentazione. Per questo motivo e’ sempre bene controllare sul sito della struttura che si vuole visitare. Obbligatoria la prenotazione e l’uso della mascherina.

  • Zoo e Giardini botanici:

Si potrà accedervi con test oppure prova di vaccinazione e guarigione. Sarà richiesta la prenotazione.

  • Sport

Se durante il tuo soggiorno a Berlino, vorrai svolgere sport all’aperto, potrai farlo liberamente e volendo anche in compagnia senza limite del numero di  persone.

Per svolgere attività sportiva in uno spazio al chiuso sarà invece obbligatorio il test per gli adulti e limite massimo di 10 persone. Per i Fitness test e prenotazione obbligatoria.

Aggiornamento: riaprono le piscine al coperto e le saune.

  • Strutture alberghiere:

Dall’ 11 giugno potranno finalmente tornare ad ospitare i turisti.

Lascia un commento





18 − 6 =