UNA PASSEGGIATA A SPANDAU

Berlino è davvero una scoperta continua e il fatto di essere stata formata dall’unione di diverse città, comuni e villaggi mette sottosopra anche il concetto tradizionale della struttura tipica delle metropoli.

Tipiche case storiche nel centro di Alt-Spandau

Questo rende ancor più inutili le infinite liste delle 10 cose da vedere assolutamente e lascia spazio alla individuale soggettività. Se non andiamo a vedere il Checkpoint Charlie non ci si perde niente.

Anzi: si può investire meglio il poco tempo che si ha a disposizione durante gli usuali 3 o 4 giorno di soggiorno berlinese per andare a vedere Spandau!

Un quartiere sorprendente con attrazioni storiche che non trovereste nemmeno a Mitte.

STORIA E CURIOSITÀ DELL’ANTICA SPANDAU

Tipica casa a graticcio nel centro di Alt-Spandau

Spandau era una delle città che nel 1920 è confluita nella „Grande Berlino“. Spandau inizialmente si chiamava Spandow. Per inizialmente intendo nel 1197: la nascita di Spandau come città risale al 1232, quindi qualche anno prima di Berlino e oggi la chiamiamo Alt-Spandau.

L’antica Spandau ha avuto grande rilievo sia economico sia militare fino a diventare una delle più importanti fortezze prussiane nel XIX. secolo.

Non a caso si trova proprio qui la famosa Zitadelle Spandau, l’unica fortezza che ancora si trova a Berlino.

Spandau è anche una zona molto verde, con diversi laghi. Inoltre qui si incontrano i due fiumi di Berlino, Spree e Havel.

Durante la Seconda Guerra Mondiale i bombardamenti hanno colpito pesantemente Spandau per via delle industrie belliche presenti nel suo territorio e quindi ciò che vediamo oggi è frutto di grandi opere di restauro e risanamento.

Se oggi volete vedere un’antica città e immergervi in una atmosfera di altri tempi, potete anche lasciare Mitte e spostarvi nel quartiere di Spandau.

L’antica Spandau (Alt-Spandau) si presenta con case d’epoca, vicoli, antiche chiese, resti di mura medievali e poi l’antico villaggio di pescatori Kolk e la fortezza.

Si parte dalla uscita della fermata della S-Bahn Spandau e ci si trova davanti il municipio, costruito intorno al 1910, pochi anni prima della riforma che avrebbe trasformato Spandau da città indipendente a distretto di Berlino.

Il centro di Alt-Spandau con la chiesa di St. Nikolai

Da qui inizia l’antica cittadina. Passando per la via Jüdenstrasse (dal 1933 al 2002 rinominata Kinkelstrasse) si incontrano resti delle mura del 1350.

Centro della vecchia Spandau è la chiesa St. Nikolai, risale al XIV secolo e sostituisce quella precedente del XIII secolo. Davanti alla chiesa si trova il monumento del principe elettore Joachim II.

In realtà questo monumento era stato costruito in ricordo della Riforma luterana del ‘500 nel 1889, quindi il nome che porta è un po’ fuorviante!

La casa gotica (das Gotische Haus) è uno dei più importanti edifici gotici e risale al XV secolo, seppur nel XVIII secolo a seguito di un incendio furono apportate alcune modifiche alla facciata e alla ripartizione degli spazi interni.

Oggi ospita un museo e centro di informazione sulla storia di Spandau ed esposizioni temporanee.

 

IL VILLAGGIO DI KOLK E LA ZITADELLE

L'antico villaggio Kolk presso Alt-Spandau

Da qui si entra ancor più nell’antico entrando a Kolk, la parte più antica di Spandau, e qui davvero le atmosfere sono di un passato remoto.

Anche qui si trovano resti delle mura del XIV secolo.

Un tempo Kolk era un villaggio di pescatori, le serie di case che si incontrano sono antiche e ovviamente restaurate, si trova addirittura una locanda del 1750 che dal 1945 porta il nome di Alte-Kolkschenke.

La chiesa non può mancare: si chiama St. Marien am Behnitz ed è la seconda chiesa cattolica più antica di Berlino dopo la cattedrale St. Hedwig a Mitte.

La fortezza di Spandau è oggi uno dei più importanti centri culturali di Berlino per concerti, mostre, feste. Inoltre c’è anche un museo all’interno di quello che un tempo era l’armeria.

La costruzione più antica di tutta la fortezza è il Juliusturm (torre Julius), costruita nella prima metà del XIII secolo. Il resto della fortezza è stato costruito nella metà del XVI secolo, accanto alla funzione militare ha avuto anche quella di prigione dello stato fino al 1876.

Durante gli anni del nazismo, la fortezza fu usata come deposito di gas venefici.

Le attrazioni della Zitadelle Spandau sono molteplici ed è amata persino dai pipistrelli: d’inverno diventa rifugio per una colonia di 10mila esemplari che è possibile vedere con un percorso guidato nei sotterRanei!

Entrata della Zitadelle (fortezza) di Spandau

Non è finita qua: a Spandau si trova anche il quartiere Siemen che è patrimonio dell’UNESCO, ma di questo ve ne parlerò prossimamente!

Sicuramente una visita nel quartiere di Spandau è una delle cose da fare a Berlino in 4 giorni!

Presto organizzerò delle visite guidate in questa incredibile zona di Berlino.

Per raggiungere Spandau da Alexanderplatz, si può prendere il treno S-Bahn linea 5 fino al capolinea.

5 commenti

  1. […] quartiere Siemens si trova nel quartiere di Spandau, quindi Berlino Ovest, ed è sicuramente uno dei luoghi più particolari ed interessanti che […]

  2. […] recitare Cincinnati. Le immagini della hall dell’hotel non sono altro che l’interno del municipio di Spandau (una delle mie zone preferite di Berlino) mentre la sala con il soffitto a cassettoni in legno […]

  3. Berlin Kombinat Blog in 12. Maggio 2016 il 11:48

    […] è anche il sito in cui si trova: Zitadelle Spandau, la fortezza che si trova nel quartiere di Spandau e che dovreste inserire nella vostra lista „da vedere assolutamente a […]

  4. […] Muro ha prodotto anche un curioso fenomeno che potrebbe creare qualche confusione. Nel distretto di Spandau si trova un quartiere che si chiama Staaken, praticamente all’estremo ovest di Berlino. Un […]

  5. […] ← Vorherige […]

Lascia un commento





quattro + 3 =