La regina degli scacchi luoghi

Berlino nella mini serie di Netflix “La regina degli scacchi”

Ad ottobre è uscita su Netflix la mini serie “Queen’s Gambit”, in italiano “La regina degli scacchi”.

Ed è subito un successo, diventando uno delle serie originali Netflix piu’ seguite di questo anno.

La mini serie è tratta dal romanzo omonimo di Walter Tevis. Altri tre suoi romanzi sono stati portati sul grande schermo con successo: The Hustler (Lo spaccone, 1961), The Man who fell to Earth (L’uomo che cadde sulla terra, 1976) e The Color of money (Il colore die soldi, 1984).

Ne ho sentito parlare tanto sui social e da molti amici ma ho deciso di guardare la serie dopo un po’ dalla sua uscita, dovevo superare il pregiudizio sugli scacchi ed il timore che potesse essere noiosa. Sono stata molto contenta di essermi sbagliata!

Da subito mi ha coinvolta tanto da vedere tutte le puntate nello stesso giorno!

Trama, scrittura, musiche, interpretazione ottime. Grande performance di Anya Taylor-Joy che interpreta la protagonista Beth Harmon. Quello che più mi ha coinvolto e’ che la storyline vede un carattere femminile forte che si destreggia in un mondo quasi esclusivamente maschile e misogino e, sorpresa, finisce bene!

Sono sempre di piu’ le figure femminili di questo genere che si possono vedere negli ultimi anni nei film e serie TV. 

Vedendo punta dopo puntata, alcuni set mi tornavano famigliari ma solo nell’ultima puntata ho riconosciuto un’altra grande attrice: Berlino!

In questo film recita anche Berlino, questa volta non se stessa, bensi’ una serie di localita’ dal Kentucky a Parigi a Mosca.

Durante i tour, spiego sempre di quanto Berlino sia eclettica e varia a livello paesaggistico ed architettonico.

Le location di Berlino nella serie tv di Netflix

Crescendo in un orfanotrofio del Kentucky verso la fine degli anni ’50, la giovane Beth Harmon (Anya Taylor-Joy) scopre di avere un talento incredibile per gli scacchi mentre sviluppa un problema di dipendenza dai tranquillanti che lo stato somministrava ai bambini come sedativi.

Beth si trasforma in una figura eccentrica, estremamente abile e glamour, decisa a superare i confini tradizionali del mondo prettamente maschile delle gare di scacchi.

La mini serie è stata girata quasi interamente a Berlino. Seguimi in questo tour cinematografico.

Ti svelerò tutte le location e qualche curiosità. Sara’ un bel modo per sapere cosa vedere a Berlino durante il tuo prossimo viaggio.

L’orfanotrofio nella campagna del Kentucky

 

La regina degli scacchi location

 La protagonista Beth perde i genitori da bambina e viene portata in un orfanotrofio per ragazze Methuen in una zona rurale del Kentucky (USA).

In realtà l’edificio si trova nel Brandeburgo, appena fuori Berlino a pochi minuti dal nuovo aeroporto BER e si chiama Schloss Schulzendorf (castello di Schulzendorf, Dorfstraße 15C).

La tenuta di Schulzedorf è in stile neorinascimentale ed in origine era di proprietà della famiglia berlinese Israel. Moritz Israel regalò la tenuta al figlio Richard e alla moglie Bianca.

Durante il nazionalsocialismo, la famiglia Israel fu costretta ad abbandonare la tenuta. I bambini riuscirono a lasciare la Germania mentre Richard Israel morì nel 1943 nel campo di concentramento di Theresienstadt. Bianca Israel è sopravvissuta e ha trascorso gli ultimi della sua ad Hannover.

Il castello di Schulzendorf è praticamente inutilizzato e non ci sono ancora piani concreti per il suo futuro.

Location: Schloss Schulzendorf Dorfstraße 15C, Schulzendorf

Il grande magazzino Ben Snyder’s

la regina degli scacchi location

Da adolescente Beth va in un grande magazzino con la madre adottiva per comprare dei vestiti nuovi. Proprio lì Beth vede in vendita delle scacchiere.

Il negozio è in realtà Humana, il grande magazzino del vintage e dell’usato che si trova a Friedrichshain e con i suoi 5 piani è il più grande d’Europa.

la regina degli scacchi location humana

Anche durante gli anni della DDR questo edificio in stile classicista sovietico era adibito a grande magazzino “Casa dello sport e del tempo libero”. La struttura all’interno è uno spettacolo perchè praticamente invariata ad oggi, consiglio di farci un giro.

Location: Humana Secondhand & Vintage Kaufhaus Frankfurter Tor 3, Friedrichshain

Il liceo Henry Clay di Lexington

La regina degli scacchi, location serie tv

È qui che Beth partecipa al primo torneo di scacchi “Kentucky State Class Chess Championship”.

In realtà si tratta del Centro scolastico superiore per l’edilizia e la tecnologia ambientale Max Taut Schule nel quartiere di Rummelsburg sempre a Berlino est.

L’edificio scolastico porta il nome dell’architetto che l’ha progettato nel 1927. All’epoca era il complesso scolastico più grande della Germania.

Location: Max-Taut-Schule Fischerstraße 36, Rummelsburg

Il torneo di scacchi a Cincinnati, Ohio

la regina degli scacchi Spandau

Anche in questo caso l’eclettica Berlino si presta a recitare Cincinnati. Le immagini della hall dell’hotel non sono altro che l’interno del municipio di Spandau (una delle mie zone preferite di Berlino, Carl-Schurz-Straße 2–6, Spandau), mentre la sala con il soffitto a cassettoni in legno è il celebre Meistersaal degli Hansa Studios a Kreuzberg (Köthener Str. 38), a due passi da Potsdamer Platz.

Nella Meistersaal hanno registrato dischi memorabili artisti quali David Bowie, Iggy Pop, Depeche Mode e U2. È possibile visitare questo luogo leggendario contattando Berlin Music Tours

Location:

Rathaus Spandau Carl-Schurz-Straße 2–6, Spandau

Hansa Studios Köthener Str. 38, Kreuzberg

Hotel Mariposa a Las Vegas

la regina degli scacchi palais am funkturm Berlino

Qui è dove nella serie si svolgono i campionati USA.

Anche in questo caso non è davvero Las Vegas, bensì il quartiere fieristico di Berlino. Il Palais am Funkturm si è trasformato nell’hotel Mariposa.

La sala del Palais am Funkturm viene attualmente utilizzata per eventi e cerimonie. Qui sono stati girati altri film e serie fra le quali “Ku’damm 56” che è stata trasmessa anche in Italia dalla RAI con il titolo “Una strada verso il domani – Ku’damm 56”.

La regina degli scacchi sala location

Il Palais am Funkturm è una sala eventi costruita negli anni 1956/57 ed era una delle più moderne della Germania. Nella Berlino ovest degli anni ’60 e ’70 era una famosa sala da ballo.

Location: Palais am Funkturm Hammarskjöldplatz, Charlottenburg

Aztec Palace Hotel di Città del Messico

La regina degli scacchi friedrichstadt palace

In questo hotel Beth incontra per la prima volta i giocatori di scacchi russi, tra cui il campione del mondo Vasily Borgov.

Berlino non delude e diventa Città del Messico! O almeno l’hotel che in realtà è il famoso Friedrichstadt-Palast a Mitte.

Il Friedrichstadt-Palast è stato costruito fra il 1981 e il 1984 ed è l’esempio più importante del postmodernismo della DDR. Nell’agosto 2020 è stato dichiarato monumento storico ed è uno dei più grandi teatri di varietà d’Europa.

Location: Friedrichsstadt-Palast Friedrichstaße 107, Mitte

Campionato USA in Ohio

La regina degli scacchi campus

Zehlendorf, quartiere di Berlino ovest diventa l’Ohio. Più precisamente è il campus dell’ Istituto superiore evangelico di Berlino-Zehlendorf in cui sono state girate queste scene.

L’Evangelische Hochschule Berlin è una scuola universitaria professionale nel campo  delle scienze sociali e della salute fu aperta nel 1904 come scuola femminile.

Questa Hochschule è uno dei centri più antichi di formazione professionale in Germania.

Location: Evangelische Hochschule Berlin Teltower Damm 118-122, Zehlendorf

Beth va a Parigi

La regina degli scacchi bodemuseum

I successi die tornei di scacchi portano Beth a Parigi. Anche in questo caso Berlino non ci delude e fa una convincente interpretazione di Parigi con appena due location in particolare:

Il Bode Museum (uno die cinque musei dell’Isola dei Musei) diventa l’entrata dell’elegante ristorante parigino e a completare l’atmosfera francese ci pensa il Ponte Monbijou.

Momento più queer della mini serie: in una delle due scene vediamo Beth che incontra la modella Cleo e bevono qualche Pastis in un bar parigino. La scena è stata girata a Charlottenberg alla Haus Cumberland sul Kurfürstendamm, più precisamente nel lussuoso Cafe’ Grosz (che ha pero’ chiuso i battenti proprio nel 2019).

Location:

Bode-Museum Am Kupfergraben, Mitte

Haus Cumberland Kurfürstendamm 193-194, Charlottenburg

Beth va a Mosca

La regina degli scacchi karl-marx-allee

Sicuramente uno dei classici del repertorio di Berlino è Mosca.

Molti film e serie tv con scene a Mosca vengono girate a Berlino. Grazie al lascito della DDR, abbiamo una parte di Berlino che somiglia molto ad una città di epoca sovietica, dal classicismo sovietico del dopoguerra al modernismo socialista degli anni ’60 e ’70.

Nell’ultima puntata si riconoscono alcune parti del viale monumentale Karl-Marx-Allee. Proprio in questo punto del viale, furono girate diverse scene di un altro film che ebbe molto successo in Italia: “Le vite degli altri”.

la regina degli scacchi kino international

Il ristorante dell’hotel non è altro che la sala bar del Kino International, sempre su Karl-Marx-Allee. Questo cinema è stato costruito negli anni ’60 insieme all’ultimo blocco del viale. Durante la DDR è stato il cinema delle premiere ed anche di eventi del governo. Oggi è sempre uno dei piu’ importanti cinema berlinesi e sicuramente uno dei miei preferiti, gli interni sono un viaggio nel passato.

La partita di scacchi definitiva contro il campione russo è stata girata nella Bärensaal dell’Altes Stadthaus. Nella serie La regina degli scacchi l’ho riconosciuto dall’esterno, nelle scene in cui le esce e viene acclamata dalle persone che attendono fuori.

Altes Stadthaus è stato costruito nel 1911 come ampliamento del Rotes Rathaus (il municipio di Berlino).

La regina degli scacchi rosengarten

Scena finale, Beth cammina lungo un viale moscovita e incontra persone sedute che giocano a scacchi.

Siamo invece sempre su Karl-Marx-Allee (fino al 1961 si chiamava Stalinallee) e più precisamente dove si trova Rosengarten.

Il giardino si sviluppa su uno spazio aperto tra gli splendidi edifici degli anni Cinquanta. Qui si trova anche un muro di mattoni e una bacheca informativa che ricorda che proprio qui nel 1953 iniziò lo storico sciopero del 17 giugno, la prima grande crisi della DDR, quando i lavoratori manifestarono contro le nuove norme sul lavoro.

Location:

Altes Stadthaus Klosterstraße 47, Mitte

Kino International Karl-Marx-Allee 33, Mitte

Rosengarten Karl-Marx-Allee 103, Friedrichshain

Le mani sulla scacchiera

Le abili mani che muovono gli scacchi durante le scene delle partite non sono dell’attrice Anya Taylor-Joy.

Sono le mani di una vera professionista degli scacchi la tedesca Feliz Osmanodja di Dresda.

Ha risposto ad un annuncio su Facebook e inviato una foto delle sue mani ed è stata ingaggiata dalla produzione di Queen’s gambit.

Sul tema cinema e Berlino puoi leggere:

Il cielo sopra Berlino: qualche riflessione sull’opera piu’ famosa di Wim Wenders

Berlino e il cinema – prima parte

Berlino e il cinema – seconda parte

 

 

Lascia un commento





quattro + uno =